Turismo a picco, Abruzzo snobbato dagli stranieri. Confartigianato: “Occorre invertire la rotta” | ABR24 NEWS

PESCARA, 13 luglio – Bilancio in rosso, per il turismo, in Abruzzo. A lanciare l’allarme è Confartigianato Abruzzo, sulla base di uno studio compiuto dal Centro Studi nazionale dell’associazione di categoria. Dall’analisi di Confartigianato emerge che nel 2018 le presenze turistiche in Abruzzo hanno superato quota 6 milioni, con un’incidenza sul valore complessivo nazionale pari all’1,5%. Ampio dunque il distacco dalle prime tre regioni italiane, che invece oltrepassano i 40 milioni di presenze: medaglia d’oro al Veneto (con 69.229.094 presenze e un’incidenza del 16,1%), a seguire la Toscana (11,1% e 47.618.085 presenze) e al terzo posto l’Emilia Romagna (9,5% e 40.647.799 presenze). Sono oltre il 50% gli stranieri che visitano il Belpaese, ma a quanto pare la loro scelta non tende a privilegiare l’Abruzzo: solo il 13,7% del totale nazionale trascorre le vacanze nella regione verde d’Europa, mentre gli stranieri superano i due terzi nella Provincia Autonoma di Bolzano (69%) e in Veneto

Sorgente: Turismo a picco, Abruzzo snobbato dagli stranieri. Confartigianato: “Occorre invertire la rotta” | ABR24 NEWS

Hits: 169

Precedente Giulianova, grande successo per la mostra al MAS di Gigino Falconi - Cityrumors Successivo Mihajlovic in lacrime: "Ho la leucemia, so che la vincerò" - Calcio