Pescara, tentata concussione: una condanna e un patteggiamento. A giudizio ex sindaco Brittoli | ABR24 NEWS

PESCARA, 29 novembre – Un anno e 4 mesi per Giuseppe Marrone, 72 anni e Antonio Falone, 52 anni, rispettivamente titolare e dipendente di una ditta edile nell’area vestina, accusati di tentata concussione. Il primo ha patteggiato, mentre il secondo è stato giudicato con rito abbreviato dal gup del tribunale di Pescara Nicola Colantonio. Nell’ambito dello stesso procedimento è stato rinviato a giudizio, per intralcio alla giustizia, l’ex sindaco di Brittoli Claudio Di Paolo, 56 anni. La vicenda, risalente al 2014, è un appendice del processo penale in corso, davanti al tribunale monocratico di Pescara, a carico dello stesso Di Paolo, per appropriazione indebita di circa 4 milioni di euro, affidatigli dall’emigrante italo-canadese Franco Silvestri, per realizzare una serie di investimenti nel settore delle costruzioni attraverso l’azienda di famiglia Costruzioni Trulli. A margine di questo procedimento Di Paolo avrebbe invitato Marrone, che è testimone nel processo a carico

Sorgente: Pescara, tentata concussione: una condanna e un patteggiamento. A giudizio ex sindaco Brittoli | ABR24 NEWS

Hits: 22

Precedente Giulianova, controlli a tappeto dei carabinieri sul territorio: denunciato 35enne in possesso di arnesi atti allo scasso - La Notizia.net Successivo Come avere Giga illimitati | Salvatore Aranzulla