Pescara, regolamento di conti tra prostitute: tre condanne a 9 anni per tentato omicidio e rapina | ABR24 NEWS

PESCARA, 22 gennaio – Finisce con una condanna a 27 anni di reclusione il processo legato al regolamento di conti tra prostitute avvenuto lungo la riviera di Pescara nel maggio del 2012. Tre donne, di origine rumena, sono state condannate a 9 anni ciascuna dal tribunale collegiale di Pescara. Sono state riconosciute responsabili di tentato omicidio e rapina. Le imputate, assistite dagli avvocati Giancarlo De Marco e Tullio Zampacorta, sono Loredana Ancuta Plesa, 27 anni, Daniela Iuliana Vintila, 25 anni, e Mihaela Iuliana Crusoveanu, 27 anni. La sera del 31 maggio, alle 22.20, lungo la riviera di Pescara, nei pressi dell’incrocio con via Solferino, aggredirono altre due prostitute, che all’epoca dei fatti avevano 22 e 24 anni e che stavano stazionando sul marciapiede in attesa di clienti. Secondo quanto ricostruito dal pm Salvatore Campochiaro, che aveva chiesto una condanna a 13 anni e 8 mesi per Crusoveanu, e a 12 anni e 2 mesi per le altre due, Plesa avrebbe colpito con una mazza

Sorgente: Pescara, regolamento di conti tra prostitute: tre condanne a 9 anni per tentato omicidio e rapina | ABR24 NEWS

Hits: 74

Precedente Reddito di cittadinanza, Conte: "Non ha finalità assistenziale, cittadini sono incentivati a trovare un lavoro" - Il Fatto Quotidiano Successivo Chieti: rapinò il capo della Squadra Mobile, condannato a 5 anni - Rete8