Hotel Rigopiano, il vice prefetto tira in ballo questore e squadra mobile | ABR24 NEWS

PESCARA, 17 aprile – Un clima di confusione e panico generalizzato travolse gli esponenti della Prefettura dopo l’avvio dell’inchiesta bis sul depistaggio in relazione al disastro dell’Hotel Rigopiano di Farindola. Particolarmente significativi alcuni passaggi dell’informativa dei carabinieri forestali, che accompagna l’avviso di conclusione delle indagini. I sette indagati, per depistaggio e frode processuale, sono accusati principalmente di non avere consegnato il brogliaccio, come richiesto dalla Squadra mobile di Pescara pochi giorni dopo il disastro, contenente le segnalazioni ricevute il 18 gennaio 2017, giorno della tragedia, e in particolare quella giunta dal resort, alle 11.38, dal cameriere D’Angelo, poi deceduto. “In tale registro brogliaccio non sono riportate segnalazioni pervenute il giorno 18 Gennaio 2017 alla Sala Operativa della Prefettura – si legge in un passaggio dell’informativa -. L’annotazione delle segnalazioni inizia nella mattinata del 19 Gennaio e l’ultima

Sorgente: Hotel Rigopiano, il vice prefetto tira in ballo questore e squadra mobile | ABR24 NEWS

Hits: 58

Precedente Incidente a Loreto Aprutino, 19enne si ribalta con l'auto: è grave | ABR24 NEWS Successivo Giuliano Teatino: rapinò un pub alcune settimane fa, arrestato un 25 enne